perchè è fondamentale avere il tuo biglietto da visita?

Il biglietto da visita

Semplice, accattivante, colorato, minimal, il biglietto da visita, di qualunque tipologia sia, è ancora un mezzo molto utilizzato da tanti professionisti.

Anch’io cerco sempre di averne qualcuno con me.

Non si sa mai che l’opportunità della vita arrivi proprio in un momento impensabile. E se in quell’istante non si ha con se un biglietto da visita? Sicuramente il contatto non sarà impossibile ma comunque più difficoltoso.

Inoltre chi ti richiede il biglietto da visita, dandoti il suo, si ricorderà negativamente di te come “quello che non ha nemmeno il proprio biglietto”!

Il biglietto da visita comunica tanto di te.

Non è solo un “contenitore” di informazioni di contatto, trasmette anche alcune tue caratteristiche, deve fare intuire chi sei e cosa fai, il professionista che sei.

L’importanza della scelta del colore è grande…la psicologia del colore in grafica è fondamentale. Ogni colore identifica, psicologicamente, determinati ambiti.

Banalmente, quando vediamo il verde pensiamo ad aziende agricole, bio oppure a studi di fisioterapia o massaggi.

Lo stile della tua business card è importante. Prima di tutto, banale ma non scontato, il biglietto da visita ha un fronte e un retro.

Molti biglietti si sviluppano solo su una delle due facciate.Certo, in molti casi è sufficiente ma non sempre.

La cura del tuo biglietto sta anche nel valorizzare al meglio il suo contenuto.

Anche semplicemente il tuo logo su una delle facciate può valorizzare la tua azienda e non appesantire il lato opposto con info e logo….potrebbe risultare caotico.

Lo stile scelto parla di te. In che modo?

Certamente il colore, la grafica, il carattere e anche, in alcuni casi, il formato possono far capire subito il tuo stile aziendale…l’importante è che sei PERSONALIZZATO;

tosto, pacato, ordinato, confusionario, super social, old style…

Quello che, con queste poche righe, voglio dirvi è…non sottovalutate mai il vostro biglietto da visita!

Concludo il post con un paio di info. La prima è un esempio di biglietto da visita davvero stupendo. Mesi fa partecipai ad un Workshop a Verona, tenuto da Giovanni Re, guru della grafica e soprattutto della personalizzazione.

Il suo biglietto da visita gioca con il suo lavoro e con il suo cognome. Il fronte rappresenta una carta da gioco italiana, in particolare la figura del RE (Re come il cognome del professionista) con la faccia della persona reale. Inoltre è un biglietto molto personalizzato. In un secondo lui consegna, ai propri contatti, un “pezzo di carta” che presenta immediatamente il soggetto. Re, creativo, personalizzazione, stampa. Colto il messaggio si può girare il biglietto e trovare le classiche informazioni di contatto.

Seconda ed ultima cosa…fate realizzare i vostri biglietti da visita!

Non bloccatevi davanti ad idee di costi assurdi o complessità esagerate. Costa davvero poco realizzarli. Affidandovi ad un buon grafico e facendoli stampare online (su siti come press up o Flyer alarm) si spenderà davvero poco per un numero elevato di stampe!

E, riagganciandomi al discorso iniziale, è importante averne sempre qualcuno con se!

 

I commenti sono chiusi