ARKEOS – un viaggio tra le rapide del tempo

Ideazione della tematizzazione e della storia per l’attrazione di tipologia “River Rapid water ride”. Il progetto prevede la queue line all’interno di un museo che raccoglie pezzi di varie civiltà del mondo che, però, sono state ritrovati tutti nei pressi del misterioso sito archeologico di Stonehenge. Il viaggio parte proprio da quest’area archeologica, attraverso un misterioso magico portale che trasporta i visitatori alla scoperta delle antiche civiltà del mondo! Sud America, nord Europa, Asia, Egitto, isola di Pasqua fino all’antica Roma. Un viaggio nei misteri dell’archeologia fino alla scoperta di una misteriosa fonte energetica proprio nei sotterranei del museo! Il tutto inizia dagli estratti del diario dell’archeologo italiano Velca nel 1931……

Full ride

Full ride

Amesbury, Gran Bretagna 19 Marzo 1931.

Primo giorno; prima visita al museo del luogo.

Attraversando le grandi sale del museo di Amesbury (Gran Bretagna) si possono trovare affascinanti resti di antiche civiltà di tutto il mondo; Sud America, Nord Europa, Asia, Egitto, Isola di Pasqua, antica Roma…

Il fatto curioso è che tutti i resti provengono da un’ unica zona archeologica nei pressi del misterioso sito di Stonehenge e di un’antico fiume.

Il nostro lavoro inizia da qui.

 

Amesbury, Gran Bretagna 20 Marzo 1931. Equinozio di Primavera.

Ed eccoci nella nostra base, al centro del sito archeologico. Reperti di antiche civiltà, vissute in diverse epoche si trovano nello stesso luogo in Inghilterra…e proprio vicino agli antichi dolmen disposti a cerchio. Il mistero di questo sito si unisce ad antiche leggende che narrano, da sempre, la presenza di stregoni, magia e passaggi spazio tempo verso altri luoghi e tempi sulla terra e non solo.

Che sia tutto vero?

 

Amesbury, Gran Bretagna 25 Marzo 1931.

L’ultimo ritrovamento durante gli scavi degli ultimi giorni è un grande portale di pietra gialla. Una strana incisione corrisponde perfettamente con una sorta di gioiello d’oro ritrovato dal team che ci ha preceduti e che, inspiegabilmente, ha abbandonato la missione. Incastrando le due parti successe qualcosa di inimmaginabile….qualcosa che avrebbe per sempre cambiato le nostre vite! La soluzione al ritrovamento di tutti quei reperti!

 

Amesbury, Gran Bretagna 26 Marzo 1931.

Un portale, un vero portale verso altri posti, altri tempi, altre civiltà.

Un viaggio rapido, trascinati da una corrente con una forza inspiegabile ci ha svelato i misteri di civiltà lontane nello spazio e nel tempo!

E la meta? Gli antichi sotterranei del museo stesso che sembra custodire la fonte dell’energia e del mistero che avvolge quest’incredibile scoperta…di più non ci è permesso di raccontare.

Certamente comprendiamo l’abbandono del precedente team…abbandono o…viaggio verso altri mondi…senza ritorno?

 

Amesbury, Gran Bretagna 28 Marzo 1931.

Ultimi appunti prima della partenza. Chiunque si ritrovi ad affrontare il viaggio potrebbe ritrovarsi realmente al centro della foresta pluviale tra statue e incisioni azteche, tra i ghiacci del nord Europa tra i resti di un naufragio vichingo, nella giungla asiatica immersi in antichi templi buddisti, tra le pericolose cateratte del fiume Nilo in Egitto, all’ombra dei grandi volti degli antichi protettori dell’Isola di Pasqua fino alle preziose statue e le grandi colonne dell’antica Roma nella nostra Italia.

Unico consiglio: occhi aperti e tenetevi forte!

I commenti sono chiusi